Sparkle day, l’evento dedicato alle bollicine italiane

Nell’elegante Westin Excelsior hotel di via Veneto si è svolto a Roma l’evento dedicato alle bollicine italiane, lo SparkleDay targato Cucina & Vini.

Presenti più di 230 etichette di oltre 75 aziende che attraversano il Belpaese da nord a sud. Il tutto integrato dalla presentazione della guida Sparkle 2020, giunta alla sua 18esima edizione, che raccoglie e premia i migliori spumanti secchi di tutte le regioni d’Italia.

Protagoniste indiscusse le grandi denominazioni spumantistiche italiane, dalla piemontese Alta Langa alle lombarde Oltrepò Pavese e Franciacorta, dal Trento Doc e all’Alto Adige, fino alle denominazioni del Sistema Prosecco, prima fra tutte quella di Conegliano Valdobbiadene. Le bollicine di altre zone dello stivale non sono state da meno. Si sono infatti conquistate uno spazio sempre più grande all’interno del variegato panorama delle bollicine, un mondo in continua espansione.

Arianna Barile, collaboratrice di iobevobene

Lo dimostrano i dati: lo scorso anno il nostro Paese ha esportato spumanti nel mondo per oltre un miliardo e mezzo di euro, pari a circa 420 milioni di bottiglie. E i numeri sono in crescita, a riprova del fatto che le bollicine italiane sono un’eccellenza sempre più rinomata e apprezzata nella scena internazionale.

Ad accompagnare la degustazione di bollicine gli stand di street food distribuiti tra le due grandi sale dell’evento, con proposte gastronomiche ad hoc quali selezioni di pesce crudo e cotto, panino con mortadella, olive ascolane e maritozzo salato con farciture gourmet. Novità di quest’anno: lo spazio dedicato alla Onlus WeWorld, con l’intento di sensibilizzare il pubblico alla promozione dei diritti dei bambini e delle donne in Italia e nel Mondo.

Il successo riscosso anche quest’anno dallo SparkleDay è indiscusso: per tutta la durata dell’evento, dalle 16 alle 22, la folla di esperti, appassionati e neofiti ha animato l’evento con grande entusiasmo e partecipazione.

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here