Vinòforum: centinaia di cantine da tutta Italia nel rispetto delle regole

L’enogastronomia “riparte” da Vinòforum-Lo Spazio del Gusto.

ll primo grande evento dedicato al comparto enogastronomico dopo gli annullamenti forzati causati dalla pandemia andrà in scena a Roma, da oggi al 20 settembre, nella stessa location dello scorso anno – gli spazi verdi del Parco Tor di Quinto – ma con un perimetro ancora più vasto, di ben 13.000 metri quadri.

“La voglia di ripresa è forte – spiega Emiliano De Venuti, Ceo di Vinòforum – e ci auguriamo che Vinòforum 2020 rappresenti il primo importante passo di un Rinascimento del Made in Italy enogastronomico. Senza ovviamente dimenticare il rispetto delle regole, più che mai fondamentale in questa fase”.

Proprio per assicurare sempre il rispetto delle normative vigenti, e quindi la salute di espositori e visitatori, gli organizzatori hanno redatto un protocollo di sicurezza (sulla base delle “linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive” realizzate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome) che verrà applicato in maniera scrupolosa. I grandi spazi all’aperto di Vinòforum permetteranno di ospitare un cospicuo numero di persone, evitando assembramenti e garantendo l’osservanza delle distanze interpersonali. L’affluenza verrà gestita monitorando in ogni momento il limite massimo di capienza. Verrà incentivato il sistema di prenotazione e vendita di ticket on-line, al fine di ridurre al minimo le possibili code. Verranno inoltre stabiliti percorsi sia all’interno che all’esterno della manifestazione e gli spazi espositivi saranno singoli, aperti su tre lati e ben distanziati tra loro. Personale specializzato vigilerà per garantire il rispetto di tutte le regole, assicurandosi della presenza costante di prodotti disinfettanti, nonché della pulizia degli ambienti e delle attrezzature.

“Il tutto – spiega De Venuti – per far sì che espositori e visitatori possano vivere l’evento nella maniera più sicura e tranquilla possibile. La scelta di spostare la manifestazione da giugno a settembre fa ricadere sulla stessa l’onore e l’onere di rimettere in moto il comparto fieristico italiano legato al settore food&beverage, che rimane uno dei principali asset dell’economia nazionale”.

Alla diciassettesima edizione di Vinòforum prenderanno parte centinaia di cantine provenienti da ogni angolo della Penisola e la manifestazione permetterà di riprendere le tante iniziative, rimaste in sospeso, di promozione e presentazione di nuovi prodotti, con ampi spazi e momenti di incontro con professionisti e appassionati. Cospicua sarà infine la presenza di attività ristorative di qualità di Roma e del Lazio, anch’esse duramente colpite dalle chiusure dei mesi passati.

M.Michela Nicolais (fonte:Agenzia SIR)

Alcuni vini degustati al Vinòforum 2020

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here